architettura e segno digitale

2007
Architettura e segno digitale. Esperienze e visioni radicali.
ISBN 978-88-548-1295-6, Aracne, Roma 2007

Questa dissertazione sul rapporto tra architettura e segno digitale è il risultato d’alcuni anni di lavoro spesi per la comprensione della dialettica tra disegno e composizione. Il testo è la condensazione di un processo investigativo ampio, qui sintetizzato nelle sue conclusioni, basato sulla comprensione dell’evoluzione storica del disegno d’architettura nei confronti della composizione, sulla conoscenza della sofisticazione della strumentazione informatica e sulla lettura del contesto culturale nel quale è evidente il contributo del segno digitale nell’atto progettuale.
La ricerca è stata preceduta da un’analisi del quadro teorico e storico del disegno di architettura che ha creato il supporto fondamentale per l’inquadramento del segno grafico come forma di pensiero, di linguaggio interiore e di metalinguaggio dell’architettura nella sua dimensione diacronica. Quest’ultima, una base fondamentale per un’analisi critica degli aspetti sincronici, relativi alla nostra contemporaneità, che, mediante le chiavi di lettura introdotte, costituisce il corpo conclusivo dei risultati. Il volume è articolato in due sessioni. Nella prima, dopo un’analisi contestuale, s’introducono tre costanti riscontrate nell’architettura legata all’ambito della cultura digitale. Le tre invarianti ci indicano il grado di coerenza dell’opera nel contesto esaminato. Nella seconda sessione, invece, sono esplicitati i modi del segno digitale nell’architettura che assumono caratteri prettamente strumentali e funzionali, ma che si prestano sempre più a dimensioni creative ed investigative. Concludono il libro le
schede dei progetti analizzati che propongono una sintetica lettura grafica delle tematiche introdotte e analizzate nel corpo del testo.

 

Buy on

http://www.hoepli.it

 

 

Share on Twitter